settantesimo Il 1° Gennaio 1948 entrava in vigore la Costituzione Italia.
Approvata dall'Assemblea Costituente nel corso della seduta pomeridiana di lunedì 22 dicembre 1947 e promulgata dal Capo dello Stato provvisorio Enrico De Nicola.

Il testo che detta diritti inviolabili e doveri inderogabili di ciascun individuo.
Per comprenderla si deve partire, dalla Resistenza e dalla Liberazione: "Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra costituzione - disse Piero Calamandrei nel discorso ai giovani tenuto alla Società Umanitaria di Milano il 26 gennaio 1955 - andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra costituzione".

Principi fondamentali che esprimono le finalità e le basi ideali della forma di Stato democratico-pluralista.
il principio democratico (ar.1);
il principio personalista (art.2);
il principio pluralista (art. 2);
il principio di eguaglianza (art.3);
il principio lavorista (artt.1 e 4);
il principio autonomistico (art.5);
i principi sul rapporto dell’ordinamento italiano con il diritto internazionale e con gli ordinamenti a carattere sopranazionale (artt. 10-11)

Traduzioni dalle fiabe dei fratelli Grimm

Condannato a venti anni di carcere, si dedicò allo studio del tedesco non accontentandosi più, come scrisse a Tanja Schucht, sorella della moglie, “di sapere quanto bastava per parlare e specialmente per leggere” (23 maggio 1927). Cominciò così a rileggere Goethe e “le novelline dei fratelli Grimm”, deciso a fare dello studio delle lingue la sua “occupazione predominante” nel carcere si applicò alla traduzione delle fiabe dei fratelli Grimm, pensava di ricopiarle e di inviarle ai suoi familiari perché le leggessero ai suoi nipoti ed ai suoi figli.
<<E’ un mio contributo allo sviluppo della fantasia dei piccoli>>, scriveva a margine delle traduzioni che aveva redatto.
Visualizza n.
Titolo Visite
Le tre filatrici 104
I tre omini della foresta 105
I dodici fratelli 98
Il re dei ranocchi 106
La figlia di Maria 99
La contadinella furba 102
Rosaspina, ossia la bella addormentata nel bosco 99
Il forasiepe e l'orso 106
Il cane e il passero 119
Millepelli 105

SEDE

house white 16 Fondazione Elio Quercioli
via Emilio Gola 20
20143 Milano MI
map 16 Come raggiungerci

CONTATTI

phone retro 16 +39.0236510118
fax 16 +39.02 6888069
email 16 Segreteria

ORARI APERTURA

Lun-Ven
10/12:30 am
14/16:30 pm
Sab-Dom chiuso
La Fondazione Elio Quercioli non ha scopo di lucro ed è attiva nel territorio della Regione Lombardia. E' iscritta al Registro Regionale Persone Giuridiche al n. 2363
Copyright © 2018 fondazione elio quercioli. Tutti i diritti riservati.
PM 2012

Il sito della Fondazione Elio Quercioli fa uso di cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione all'interno del sito. Maggiori informazioni